PIGIAMA A RIGHE DA MATTINA A SERA

righe-moda-curvy-fashion

Anche se l’anno scorso, pantaloni ampi a righe e camicioni con le stripes avevano fatto capolino tra una sfilata e l’altra, mai come adesso lo stile pigiama diventa elegantissimo e super adatto per rendere eleganti le forme morbide.

Ma quali pezzi scegliere?

Se i fianchi e le gambe sono ben proporzionati, opta per il completo pantaloni dalle righe un po’ larghe, la linea maschile e il tessuto luminoso. È il top.

Per nascondere un punto vita non proprio slim, invece, la scelta più azzeccata è l’abito asimmetrico dal taglio minimal e dalle righe più delicate: un tratto così sottile non appesantisce la figura. Se vuoi fare tuo lo stile del momento ma senza esagerare, opta per una camicia: a pipistrello e destrutturata per mimetizzare braccia e scollatura generose; classica con le ruches per riproporzionare spalle XL.

Per i colori: bianco/azzurro e bianco/blu, i classici della camiceria maschile.

Sulla passerella di Ports 1961 mix di righe e forme ampie per uno stile pigiama super chic.

Camicia in seta a mezze maniche, Marina Rinaldi.

Pantaloni morbidi in seta, Marina Rinaldi.

Maxi tunica con collo a camicia, Gant Rugger.

Slip on con fiocco in tessuto, Joshua Sanders.

Borsa a doppi manici, Gum Gianni Chiarini.

Blusa oversize con maniche a pipistrello, Persona by Marina Rinaldi.

Camicia con ruche asimmetrica, Violeta by Mango.

Dalle sfilate L’ABITO RUGGINE

DALLE SFILATE

L’ABITO LONGUETTE, LEGGERO E SCIVOLATO VISTO SULLA PASSERELLA DI CÉLINE SI PORTA CON I BOOTS E UNA COLLANA ETNICA. DETTAGLIO A SORPRESA, IL ROSSETTO CICLAMINO.

Il consiglio: OK per chi ha caviglie e polpacci sottili, così catturano l’attenzione. MAI per chi ha tanto seno, perché l’abito perderebbe la linea fluida.